Ciabattoni regala 2 preziosissimi punti alla Omeps Battipaglia!

Ci scusiamo per il titolo, innanzitutto! Ma la penuria di caratteri, a volte, può costringere a giudizi "trancianti". Perché, vada per i 24 punti di Ciabattoni che premiano una giocatrice dall'innato spirito di iniziativa ma, la seconda vittoria consecutiva della Omeps, la prima al PalaZauli, contro la diretta rivale Virtus Bologna, ora fanalino di coda del campionato di A1, porta in calce tante altre firme. Prima tra tutti, quella dell'intera compagine di coach Orlando, encomiabile per spirito di sacrificio (soprattutto difensivo!) e tenacia, visto che non si è mai disunita nemmeno nei momenti di massima pressione ospite. Poi, il costante apporto di capitan Alice Nori, la freddezza al tiro, nei momenti clou, di Mazza (dalla distanza) e di Cremona (dalla lunetta, e non...), per non dire di Jarosz (alle prese con l'acclamata connazionale Harrison) e Galbiati, artefici di un proficuo lavoro sporco, alla distanza molto redditizio. Battipaglia si è rivelata squadra assennata e compatta nel momento del bisogno e ciò fa ben sperare per il girone di ritorno. Se poi Rossini portasse a Battipaglia un nuovo play e un'altra "aletta"...
La cronaca: Battipaglia trova con fatica la via del canestro ma non si fa sorprendere dal primo break delle bolognesi (6-14 al 7' con Begic) e con Nori e Ciabattoni chiude 12-14 Il primo quarto. L'italo - australiana ha acceso la miccia e per Bologna iniziano i grattacapi: Battipaglia mette per la prima volta la freccia (16-14 al 12') e rintuzza la replica delle ospiti (27-26 al 18') chiudendo avanti di 1 il primo tempo (29-28). La ripresa vede le battipagliesi di nuovo alle prese con problemi di circolazione e tiro. Bologna ne approfitta affondando i colpi con le esterne D'alie e Tassinari e con la lunga Harrison (37-44). Nell'ultimo minuto Battipaglia risorge con Nori e Ciabattoni (43-45 al 30'). Il trend positivo delle biancarancio si prolunga dalla lunetta nei primi minuti del parziale decisivo con Ciabattoni (1/2) e Cremona (4/4): 48-45 al 32'. Jarosz dalla lunetta e Ciabattoni dal campo replicano alle iniziative delle bolognesi, ma è una tripla di Mazza ad indirizzare emotivamente il match (57-53 al 37') replicando all'ennesima prodezza di D'alie. La gara si trasforma in uno stillicidio di falli. Ne pagano le conseguenze Galbiati del Battipaglia, Tassinari, Salvadores e Harrison del Bologna, uscite tutte anzitempo. Le biancarancio allungano con Ciabattoni, Jarosz e Cremona (entrambe dalla lunetta). Quando Cabrini segna la tripla della disperazione (63-58) mancano pochi secondi allo scadere e basta un tiro di Nori per mettere la parola fine alla sfida: Omeps Battipaglia batte Virtus Bologna 65-58!
Il tabellino della Omeps: Cremona 13, Nori 10, Galbiati 5, Ciabattoni 24, Mazza 3, Jarosz 10, Sasso, Montiani ne, Scarpato ne, Opacic ne, Bisogno ne, Mattera ne. Coach Orlando.

Paolo De Vita

e-max.it: your social media marketing partner