Duplice successo in terra d'Olanda per la tennista Claudia Galietta!

Le sorelle Miriana e Claudia Galietta valicano i confini nazionali e, accompagnate dal Maestro Mario Galietta, volano in Olanda per la loro prima esperienza internazionale di questo 2020: il Tennis Europe di Zoetermeer! Un torneo dove le partecipanti accedono in virtù del loro ranking. Miriana, iscritta al torneo Under 16, ha vinto le due gare di qualificazione e, al primo turno del tabellone principale, ha ceduto 7-6, 6-2 (4-7, nonostante si fosse trovata in vantaggio al tie break per 4-2). Claudia, invece, ha partecipato al torneo Under 12 e di strada ne ha fatto davvero parecchia... superato agevolmente il doppio impegno di qualificazione, nel girone iniziale ha vinto senza problemi le tre gare in calendario (6-0 6-0, 6-0 6-1 e 6-1 6-0) ed è approdata ai quarti di finale. La sua avversaria, una francesina di 10 anni, già nel giro della nazionale giovanile del suo paese, le ha ceduto il passo perdendo 7-6, 6-1 e non prima di essersi vista annullare da Claudia un set point nel primo set. In semifinale la tennista battipagliese ha poi prevalso su una tennista russa al terzo set. Stesso risultato ottenuto ai danni della fortissima inglese Loftus, alla quale ha rimontato il set iniziale, perso con un perentorio 1-6, andando a vincere match e torneo per 6-4, 10-5. Non paga, Claudia Galietta, in coppia con la ligure Sara Angelica, si è aggiudicata anche il torneo di doppio superando in finale le belghe De Boere/Matthys 6-3 6-4! Soddisfatto, ovviamente, il Maestro Mario Galietta, che così commenta la presentazione delle due tenniste battipagliesi dell'Accademia Tennis Salerno: "Era tempo di tornei per il nostro calendario stagionale. Quindi ho iscritto Miriana e Claudia a questo torneo in Olanda dove, visto il loro ranking, sono state ammesse entrambe senza problemi. Peccato per Miriana - prosegue il Maestro Mario Galietta- poiché al primo turno del tabellone principale ha perso in modo davvero rocambolesco contro una rivale fortissima. Claudia, invece, è arrivata fino in finale dove ha trovato una tennista inglese molto grossa che ha vinto facile il primo set, ma poi Claudia è riuscita a rientrare in partita spingendo sempre di più e, conquistato il tie break, si è dimostrata fredda nei momenti importanti mettendo in difficoltà l'avversaria fino al punto decisivo". Un'esperienza davvero importante per le due tenniste battipagliesi, indipendentemente dal successo di Claudia, insomma! "È stata un'esperienza bellissima - afferma Mario Galietta- perché abbiamo avuto modo di confrontarci con tante scuole di pensiero e, sul campo, con tenniste impostate in modo professionale: riscaldamento, defaticamento, alimentazione e nella preparazione. Basti dire che la francese battuta da Claudia, già finanziata dalla sua federazione, studia solo on line e si dedica tutto il giorno agli allenamenti. La russa affrontata in semifinale, invece, aveva pteventivamente studiato, con il suo allenatore, la strategia per affrontare Claudia, che ha provato a mettere in difficoltà, sfruttando la differenza di altezza, con continue palle alte". Ma invano! Le sorelle Galietta sono già a lavoro sui campi coperti del Centro Le Malche di Giffoni Sei Casali sotto la direzione, oltre che del Maestro Galietta, anche del preparatore atletico Dario Mirra e di uno sparring di seconda categoria, Vito Morrone. Che dire, buon lavoro a tutti!
Paolo De Vita

e-max.it: your social media marketing partner